portfolio-large-img portfolio-large-img portfolio-large-img portfolio-large-img portfolio-large-img portfolio-large-img portfolio-large-img portfolio-large-img portfolio-large-img portfolio-large-img portfolio-large-img portfolio-large-img portfolio-large-img

Riusi industriali

Progetto PRIMO classificato

EcoSistema Urbano vuol definire un modello di riconversione dei dispositivi industriali a partire da una loro rimessa in valore e rifunzionalizzazione a partire dei dispositivi esistenti, attraverso una mixitè urbana funzionale, all’interno della quale la funzione produttiva (funzione madre) conservi un ruolo caratterizzante.

I territori urbani sempre più accettano la sfida di riconfigurare i distretti industriali in maniera da farli riappartenere alla città.

La principale strategia di riconversione proposta per l’insediamento industriale dismesso (o in via di riconversione) della VideoPlastic di Gorlago (BG), tende a riscattare il luogo come nuova occasione urbana collettiva.

Le enclaves industriali, spesso nel tempo “subìte” dalle città e dai suoi abitanti, oggi possono essere considerate “LAND STOCKS” per l’intera comunità cittadina.

L’analisi del luogo e la conoscenza del territorio registra la presenza di aree esistenti già compromesse (intese come aree sensibili o occasioni di valenza territoriale), che presto sono chiamate ad esprimere un loro possibile destino: dismissione o riconversione?

Le land stocks sono intese come vere e proprie “RISERVE DI TERRITORIO” in grado di costruire “deposito” di territorio da ripensare in stretta relazione con i caratteri identitari del luogo, inoltre il progetto ECOSISTEMA URBANO mira a costruire occasione e finalità energetico-ambientali, rispondendo alle diverse declinazioni di sostenibilità, compresa quella sociale.

Quale strategia per il futuro dell’area VideoPlastic?

Si riconosce necessario prefigurare dispositivi e progetti aperti attraverso processi di riconversione (urbana, ambientale, energetica e sociale) nei territori delle ex aree industriali.

con:
Vincenzo MORETTI (consulente)
Fabio RIZZO (consulente)
Piera VERDECCHIA (collaboratrice)
Sara CONSORTE (collaboratrice)
Tommaso SCIULLO (collaboratore)

Info